Lettura Elettronica di Dante

di/con Alessandro Sanmartin
musiche Michele Iuso

 

La "Vita Nova" è un testo scritto da Dante Alighieri per raccontare il suo innamoramento per Beatrice. I sentimenti prendono vita trasformando il corpo in un cuore che pulsa, in un fremito continuo; la mente vaga liberandosi nella fantasia, preda dell'immaginazione. È un viaggio nell'amor cortese in cui si respirano la freschezza, la giovinezza, l'elettricità della passione adolescenziale, dell'amore assoluto. Tra prosa e poesia Dante riesce ad inventare un linguaggio nuovo per parlare di qualcosa che lo riguarda intimamente. La sua giovane vita, raccontata in forma di diario, si apre a canti d'amore, sogni agitati e visioni psichedeliche degne di un ragazzo dei nostri tempi. Non è difficile quindi immaginare in Dante la stessa giovinezza che è appartenuta/appartiene a noi.

 

"Sì che, se piacere sarà di Colui a cui tutte le cose vivono, che la mia vita duri per alquanti anni, lo spero di dire di lei quello che mai non fu detto di alcuna"

 

Foto di Matteo Mascella